Nel punto in cui attualmente si trova il ponte de la Tournelle venne costruito nel 1370 un ponte chiamato Fust de l'île Notre-Dame tra l'île Saint-Louis e le quai Saint-Bernard.
Questo ponte distrutto da una piena della Senna fu sostituito da un'altro ponte edificato intorno al 1620, anch'esso distrutto dalle acque.
Nel 1656 fu costruito il primo ponte chiamato pont de la Tournelle che
rimase fino al 1918, data in cui il ponte venne demolito.
La struttura attuale venne costruito tra il 1924 e il 1928 in seguito a un concorso.

Il ponte è facilmente riconoscibile per la sua decorazione sulla rive gauche: un pilone di circa quindici metri d’altezza surmontato da una statua di Sainte Geneviève, patrona di Parigi, realizzata da Paul Landoswski.
Il ponte de la Tournelle è volontariamente dissimetrico, al fine di valorizzare il paesaggio della Senna in questo punto della città.
La denominazione Tournelle proviene dalla presenza, nel XII secolo, d’una torretta d’avvistamento facente parte delle mura di Philippe Auguste.