Nel 1821, Claude Navier, ingegnere specializzato nella costruzione di ponti, è incaricato di realizzare un ponte nel luogo in cui attualmente si trova il ponte Alexandre III.
Sfortunatamente la costruzione crollò prima ancora di essere portata a termine.
Al fine di rispettare la prospettiva degli Invalides, si decise di spostare la ricostruzione del ponte verso ovest a destra del boulevard de La Tour-Maubourg.
Gli ingegneri concepirono una nuova costruzione che fu messa in servizio nel 1829, ma nel 1850 bisognò ridurre l’accesso al ponte a causa di alcuni difetti della struttura.

In vista dell’Esposizione universale del 1855, il ponte venne demolito per essere ricostruito in muratura.
Il ponte presenta due decorazioni allegoriche rappresentanti la vittoria terrestre di Victor Vilain e la vittoria marittima di Georges Diebolt.
Le pareti laterali sono decorate di trofei militari e armi imperiali, opere d'Astyanax - Scévola Bosio.