Fu Davioud, architetto preferito di Napoleone III, che realizzò l'organizzazione della nuova piazza Saint Michel: un vasto insieme di costruzioni massicce di stile haussmaniano che inquadrano la monumentale fontana voluta dallo stesso Haussmann per segnare l'ingresso della rive gauche.
Per nascondere l'angolo formato dal palazzo situato a destra del boulevard Saint Michel, Davioud dovette snellire la sua fontana e concepì una vasta nicchia per ospitare la statua di Saint Michel terrassant le dragon.