Dotata di una grande importanza dal punto di vista architettonico, la cattedrale di Notre-Dame é stata fonte d'ispirazione per poeti, artisti e musicisti, da François Villon a Victor Hugo e Paul Claudel.
Il recente successo della commedia musicale Notre-Dame de Paris, di Luc Plamandon e Riccardo Cocciante, conferma come il monumento conservi il suo intemporale splendore.
Un'opera artistica indissociabile dalla storia politica e religiosa della Francia.
Notre-Dame de Paris é, con più di 12 milioni di visitatori all'anno, il monumento francese, dopo la Tour Eiffel, più gettonato dai turisti.

La cattedrale é conosciuta in tutto il mondo da più di cinque secoli. Per la qualità della sua architettura e delle opere che custodisce, per la sua posizione centrale nell'île de la Cité, per la sua partecipazione ai principali eventi della storia francese, Notre-Dame de Paris é, senza alcun dubbio, un monumento emblematico della storia francese.

Notre-Dame de Paris, chiamata più comunemente dai parigini Notre-Dame, non é la più grande delle cattedrali francesi, ma é indiscutibilmente una delle più affascinanti costruzioni che l'architettura gotica abbia lasciato in Francia.
Questo capolavoro architettonico, diventato oggi uno dei simboli della capitale francese, si trova all'estremità dell'île de la Cité, sul bordo della Senna.
La facciata occidentale domina il piazzale di Notre-Dame - place Jean-Paul II. Una placca di bronzo, situata nel suolo, rappresenta il punto zero di tutte le distanze, verso tutte le destinazioni, a partire da Parigi.

Dato che la costruzione della cattedrale fu realizzata su più decenni, lo stile é abbastanza eterogeneo e manca dunque di un'uniformità totale. Possiede alcuni elementi tipici del gotico primitivo e del gotico raggiante al tempo stesso. La facciata occidentale rappresenta un vero e proprio esempio di equilibrio architetturale.

La sua costruzione venne iniziata sotto l'episcopato di Maurice de Sully, nel XII secolo, e continuò per più di duecento anni, fino al 1345.
Napoleone vi venne incoronato imperatore di Francia, in presenza del papa Pio VII, il 2 dicembre del 1804.
In seguito alla violenta e tormentata parentesi rivoluzionaria, la cattedrale fu gravemente danneggiata e a partire dal 1844, Lassus et Viollet-le-Duc realizzarono importanti lavori di restaurazione.
La seconda restaurazione della cattedrale, cominciata nel 1992, durerà dieci anni.

Il rosone del braccio sud, uno dei più grandi d'Europa, misura 12 metri.
La visita delle torri, alte circa 70 metri, si effettua passando attraverso la galleria delle Chimere e permette di godere di una delle più suggestive viste panoramiche di Parigi. Dopo aver salito i 387 scalini e aver raggiunto la cima della torre, potrete ammirare la parte alta della facciata occidentale che risale al XIII secolo e che si caratterizza per i gargoyles e per le numerose sculture chimeriche.

L'entrata per la visita delle torri é situata all'esterno della cattedrale nella rue du cloitre Notre-Dame.
La cripta archeologica situata sotto al piazzale di Notre Dame, gestita dal Museo del Carnavalet, ha aperto le sue porte al pubblico nel 1980.
Vi si può accedere grazie alle scale situate di fronte alla cattedrale, vicino la Prefettura di Polizia.


Informazioni pratiche

Indirizzo:
6, Place du Parvis de Notre-Dame
75004 Paris

Tel.: 01.42.34.56.10

Accesso:
Saint Michel

Orari:
Apertura della cattedrale tutti i giorni dalle 8h alle 18h.

Tariffe:
L'accesso alla cattedrale é gratuito. La visita delle torri é possibile acquistando il biglietto.

Per informazioni:
www.cathedraledeparis.com