Il museo della contraffazione è stato fondato nel 1951 sotto l'egida dell'Unione dei Fabbricanti per la protezione internazionale della proprietà industriale e artistica.
Risalente al 1872, essa rappresenta la prima associazione di lotta anti-contraffazione che tenta di difendere le aziende e i consumatori vittime di riproduzioni illegali.
Al fine di sensibilizzare e di educare il pubblico, l'associazione si è dotata di un museo nel quale più di 350 oggetti sono esposti.
Gli esemplari autentici sono presentati accanto a quelli contraffatti permettendo così al visitatore di notare le differenze ed evitare di cadere nell'inganno.

Imitazione illegale, grossolana o più o meno fedele all'originale, la contraffazione non risparmia nessun settore.
Gli oggetti esposti sono alquanto eterogenei: bronzi di Rodin, sigari, pezzi d'automobili, attrezzi e elettrodomestici, prodotti casalinghi, strumenti di scrittura, giocattoli, vestiti e articoli di lusso.


Informazioni pratiche


Indirizzo:
16, Rue Faisanderie
75016 Paris

Accesso:
Porte Dauphine

Per informazioni:
www.unifab.com/