Il museo, situato nel terzo arrondissement, ospita la collezione del Conservatorio nazionale delle arti e dei mestieri fondato nel 1794 dall'abate Gregorio.
Attraverso sette grandi sezioni e quattro periodi chiave, l'esposizione permanente offre al visitatore la possibilità di ammirare circa seimila oggetti che riflettono epoche e tecniche diverse.
La collezione è una delle più ricche del mondo fra quelle dedicate al mondo della scienza e della tecnica.
Come la maggior parte dei grandi musei, il museo delle arti e dei mestieri espone solo una parte dei suoi oggetti e ne custodisce una buona parte nei magazzini.

Nel 1974, l'abate Gregorio desiderò trasformare il priorato di Saint-Martin-des-Champs in Conservatorio delle arti e dei mestieri.
Presentò il suo progetto alla Convenzione nazionale con l'obiettivo di realizzare un deposito di macchine, attrezzi, modelli, disegni e libri di ogni genere.
Il Conservatorio raccolse rapidamente una grande collezione di oggetti a partire soprattutto dalle confische di beni aristocratici.
Il 19 ottobre 1800, Claude-Pierre Molard diventa il primo amministratore del Conservatorio.

Il Museo, luogo di formazione e di meraviglia, ospita oggi circa 80.000 oggetti, 15.000 disegni e 3000 invenzioni, numerosi modellini e una vasta collezione di disegni tecnici, testimonianze della creatività umana.
Il percorso museografico è caratterizzato da alcune sale di dimostrazione come quella dei robot e da alcuni oggetti emblematici come il pendolo di Foucault.


Informazioni pratiche

Indirizzo:
60 rue Réaumur
75003 Paris

Accesso:
Réaumur-Sébastopol

Arts et Métiers

Per informazioni:
www.arts-et-metiers.net