I giardini del Lussemburgo, creati nel 1612 su richiesta di Maria de Medici, coprono una superficie di 23 ettari, ampiamente decorati da fiori e sculture.
Punto d'incontro prediletto per gran parte dei parigini, studenti o passanti, attirano visitatori da ogni parte del mondo.
Situati nel cuore del cuore del quartiere latino, racchiusi da un'elegante cancellata, i giardini ospitano vari edifici:

- il Palazzo del Lussemburgo dove si riunisce il Senato, la camera alta del Parlamento.
- il Museo del Lussemburgo, consacrato a grandi esposizioni temporanee d'arte.
- L'Orangerie, situata sul viale Delacroix, che ospita tutta una serie di piante provenienti dall'area mediterranea.
- l'antico Hôtel Vendôme, oggi occupato dall'École des Mines.

Attorno alla terrazza centrale si trovano statue di regine e principesse di Francia, scelte da Luigi Filippo, statue che rappresentano figure della mitologia greca, animali e personaggi illustri come Beethoven, Flaubert e Baudelaire.
Vi si trova anche una miniatura originale della statua della libertà.