Étienne Marcel acquisì la maison des piliers per conto della città di Parigi, nel 1357, per farla divenire la sede delle istituzioni municipali.
Prima di quella data, il municipio parigino era situato nel XIII secolo al Parloir aux Bourgeois, vicino Châtelet, e poi trasferito agli inizi del XIV secolo sulla montagna Sainte-Genevieve.
La maison des piliers fu rimpiazzata nel XVI secolo da un sontuoso palazzo progettato dall'architetto italiano Boccadoro.
La costruzione fu iniziata nel 1533 e terminata nel 1628.
Estensioni e modifiche al palazzo furono realizzate tra il 1836 e il 1850 mantenendo intatta la facciata rinascimentale. L'edificio fu distrutto da un incendio nel maggio del 1871.

L'Hotel de Ville fu ricostruito tra il 1874 e il 1882 dagli architetti Théodore Ballu ed Edouard Deperthes.
La facciata venne ricostruita fedelmente allo stile rinascimentale del primo edificio.
Il salone delle feste è alto tredici metri e rappresenta la stanza più elegante del palazzo.
La place de Grève, ribattezzata piazza de l'Hôtel de Ville, è riservata ai pedoni dal 1982.
Luogo di potere che accoglie il consiglio di Parigi e luogo di prestigio che riceve gli ospiti del sindaco di Parigi, l'Hotel de Ville possiede un ampio spazio dedicato alle esposizioni.
La facciata principale è decorata da statue di personaggi che hanno segnato la storia di Parigi: artisti, scienziati, politici del calibro di Eugène Delacroix, Jean Bernard Léon Foucault, André Le Nôtre, Pierre Lescot, Jules Muchelet, François Miron, Alfred de Musset, Charles Perrault, Jean-Baptiste Pialle, Richelieu, Madame de Staël e Voltaire.

Informazioni pratiche

Indirizzo:
Place de l'Hotel de Ville
75004 Paris

Accesso:
Hotel de Ville