L'Arco di Trionfo è situato all'estremità dell'avenue degli Champs-Elysées, al centro della Place de l'Etoile da cui prendono origine dodici avenues.
Alcune di queste portano il nome delle vittorie napoleoniche (Wagram, Iéna, Friedland), di generali famosi dell'Impero (Marceau, Hoche, Carnot) e della Grande Armée.
Napoleone I ordinò la costruzione dell'Arco di Trionfo nel 1806, per celebrare le sue vittorie. Il suo progetto iniziale era quello di farne il punto d'inizio d'una avenue trionfale che partisse dall'Arco di Trionfo, attraversando il Louvre e la Place de la Bastille, fino ad arrivare a Place de la Nation.

Il progetto di Chalgrain, architetto del progetto, si ispirò all'Antichità: un monumento di 50 metri d'altezza e 45 di larghezza, caratterizzato da imponenti basso-rilievi.
La sola costruzione delle fondamenta richiese due anni.
I lavori furono interrotti in seguito alle prime sconfitte e abbandonati durante la Restaurazione.
La costruzione del monumento sarà terminata tra il 1832 e il 1836, durante il regno di Luigi-Filippo.

Il carro funebre che trasportò il corpo senza vita di Napoleone passò sotto l'arco nel 1840.
Il monumento ospita, dal 1920, il corpo del milite ignoto della prima guerra mondiale.
La fiamma del ricordo viene ravvivata tutti i giorni alle 18h30 a opera di associazioni di ex-combattenti o vittime di guerra.


Informazioni pratiche

Indirizzo:
Place du Général de Gaulle
75008 Paris

Accesso:
Charles de Gaulle Etoile
Charles de Gaulle Etoile