L'acquario tropicale venne creato in occasione dell'esposizione coloniale del 1931 per mostrare al pubblico la fauna acquatica delle colonie.
La collezione conta circa cinquemila animali e trecento specie.
Questi dati cambiano continuamente in funzione della mortalità, degli scambi con altri acquari, degli acquisti e dei doni.

Integrato al museo delle Colonie, l'acquario ne ha seguito il destino.

Nel 1985, la direzione dei musei di Francia ha riconosciuto la specificità dell'Acquario e la sua complementarietà con il resto del museo.
Il rinnovamento del museo è stato iniziato proprio in quel periodo: tutte le strutture anteriori al 1968 sono state integralmente rifatte con le tecniche moderne rispettando l'aspetto storico del luogo.
I lavori di ristrutturazione hanno permesso una nuova politica d'acquisizione degli animali, consentendo di collezionare pesci e animali con specifiche esigenze riguardo alla qualità dell'acqua.
I nuovi animali sono stati scelti in base all'informazione che potevano apportare, soprattutto al pubblico più giovane, per sviluppare la funzione pedagogico-educativa del museo.

Al fine di facilitare la visita, l'esposizione è suddivisa in aree distinte tra loro che raggruppano varie tematiche: i pesci primitivi che rappresentano i discendenti quasi immutati degli animali che esistevano milioni di anni fa; i pesci elettrici; i coralli; un'ampia zona dell'acquario è suddivisa in aree biogeografiche.
Degni di nota sono anche tutta una serie d'altri vertebrati semi-acquatici come i coccodrilli e le tartarughe.
Il palazzo della Porte Dorée svolge un importante compito educativo da un lato grazie alla sua configurazione architetturale e rappresentativa e dall'altro attraverso il suo programma museologico e iconografico.

Informazioni pratiche

Indirizzo:
Palais de la Porte Dorée - Aquarium Tropical
293, avenue Daumesnil
75012 Paris

Accesso:
Porte Dorée

Per informazioni:
www.palais-portedoree.org